ACQUARIO DI CATTOLICA: il parto del cavalluccio marino maschio



Cavallucci Marini all'Acquario di Cattolica

Sono belli da guardare, danzano ogni giorno con la propria compagna per tenere vivo il rapporto, sono monogami e fedeli e, addirittura i maschi partoriscono al posto delle femmine! Inutile sperare di trovarli su Tinder o qualche App di incontri: non sono umani ma Cavallucci marini.

L’Acquario di Cattolica svela un documento straordinario: alcune immagini che ritraggono un esemplare maschio di Hyppocampus redii mette al mondo un migliaio di piccoli, cavallucci marini, sotto gli occhi dello staff.

Acquario di Cattolica: il parto del cavalluccio marino maschio

Dapprima solo piccoli sussulti, poi il grazioso corpo osseo si inarca per prepararsi allo sforzo, poi cominciano, esplosive le “spinte”. Ogni contrazione provoca l’espulsione di centinaia di piccoli, in tutto e per tutto simili agli adulti ma in miniatura. L’acqua si riempie di minuscoli cavallucci marini che provano da subito di nuotare in autonomia, allontanandosi dal grembo, in questo caso, “paterno”.

E la madre, in tutto questo? La femmina depone le uova nella tasca ventrale del maschio che funge da incubatore. Sono uova altamente nutrienti, infatti saranno il sostentamento dei piccoli durante la gestazione, che può durare dai 10 ai 28 giorni.

Al momento del parto, la femmina assiste il maschio, prodigandosi in carezze e intrecciando la coda con quella di lui, non abbandonando il contatto per un solo istante, in un gesto gli umani interpretano come delicata intimità.

Cavallucci Marini appena nati all'Acquario di Cattolica

Il piccolo miracolo ha riempito di stupore anche chi ogni giorno si prende cura di loro:
“E’ stato emozionante – dice Stefano Gridelli, responsabile acquariologico della struttura Costa Edutainment – in tanti anni di lavoro non mi era mai capitato di osservare il parto di un cavalluccio”.

La meraviglia non finisce qui: alcuni di quei piccoli hanno “preso casa” con i loro genitori e popolano tuttora la nutrita colonia di ippocampi dell’Acquario di Cattolica.

Eppure tanta bellezza rischia di estinguersi: i cavallucci marini, un tempo comuni in tutte le acque del pianeta, sono ora tutelati dalla Convenzione di Washington (CITES). La riduzione dell’habitat a causa dell’inquinamento, del riscaldamento globale che causa l’arretramento della barriera corallina e – purtroppo – la caccia e il contrabbando, li hanno resi di fatto una specie gravemente minacciata, sulla quale la struttura Costa Edutainment svolge attività di monitoraggio e divulgazione.

Maggiori informazioni per visitare l’Acquario di Cattolica

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)