RAPTOR, LE NUOVE MONTAGNE RUSSE DI GARDALAND



Raptor, le nuove montagne russe di Gardaland

RAPTOR, GARDALAND 2011 – Nonostante le proibitive condizioni meteorologiche (neve, ghiaccio e pioggia) Gardaland procede con decisione verso il completamento della nuova grande attrazione 2011. In occasione delle festività natalizie è stato ultimato il tracciato delle imponenti montagne russe che il noto Parco Divertimenti presenterà all’apertura della nuova stagione. Già sin da ora è possibile ammirare la maestosità della struttura d’acciaio portata a completamento dalla compagnia inglese Hopkinson – azienda specializzata in questo tipo di montaggi – a tempo di record, in appena 60 giorni!

Oltre 10.000 bulloni sono stati serrati per tenere insieme le colonne e i 76 binari dove presto scorreranno due misteriosi quanto avveniristici e mastodontici treni.

L’ultimo tratto del tracciato – lungo circa 10 metri e del peso di 9.600 kg. – dopo essere stato opportunamente preparato e messo in sicurezza da personale specializzato – incaricato di seguire attentamente tutte le fasi delle ultime operazioni di installazione – è stato firmato con pennarello indelebile e corredato dalla svettante bandiera di Gardaland Park. La delicata ultima fase è stata seguita e supervisionata, con il fiato sospeso, da tutte le maestranze presenti e dal Local Project Manager. In meno di 40 minuti l’operazione di innalzamento era definitivamente conclusa; l’ultimo tassello mancante a completamento dell’”anello veloce” lungo ben 770 metri – è stato inserito, con precisione millimetrica, con l’ausilio di un’autogru, a prova della perfezione del design che contraddistingue queste complesse quanto curiose strutture per il divertimento “formato adrenalina”. Il percorso, che si estenderà su un’area di oltre 16 mila metri quadrati, promette velocità da brivido con due punte al limite dei 90 km/h: sarà quindi l’attrazione più veloce del Parco. Grazie ad una caduta da ben 33 metri di altezza – rispetto al Villaggio Rio Bravo – e ad un’inclinazione di 65°, la velocissima discesa porterà in forte accelerazione ogni treno il cui peso complessivo, a pieno carico, distribuito su 84 ruote, sarà superiore a 18.000 kg.

A questo si aggiunge il sistema di risalita che raggiungerà un’altezza massima di 30 metri dalla stazione di partenza con un’inclinazione di 40° dal suolo; ci saranno ben 3 inversioni – “capovolgimenti a testa in giù”, curve a 90° e una serie di emozionanti e particolari “escamotages” tecnici da lasciare letteralmente senza fiato.

I primi giorni di gennaio saranno dedicati all’installazione di impianti meccanici ed elettrici nonché scenografici. Dopo soli 5 mesi dall’inizio ufficiale dei lavori, a Gardaland tutto procede secondo i piani che porteranno all’apertura di un’indimenticabile nuova stagione con una grande icona del divertimento ricca di adrenalina, velocità e suspense.

[Fonte: Comuncato Stampa Gardaland]


Scopri tutto su Raptor, le nuove montagne russe di Gardaland

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Be Sociable, Share!

Lascia un commento