Costa Edutainment

  • di
Parco Italia in Miniatura a Rimini

Costa Edutainment S.p.A., con un’esperienza pionieristica e decennale nel settore dell’ edutainment, è leader in Italia nella gestione di siti e grandi strutture pubbliche e private dedicate ad attività ricreative, culturali, didattiche e di ricerca scientifica.

La parola Edutainment, fusione di Education e Entertainment, definisce al meglio la missione della società: rispondere alla crescente domanda di un uso qualitativo del tempo libero, coniugando cultura, educazione, spettacolo, emozione e divertimento in esperienze uniche e significative. Costa Edutainment conta ad oggi oltre 13 milioni di visitatori all’anno gestiti direttamente o tramite le proprie partecipate.

Gestisce oggi 12 strutture a livello nazionale e internazionale: a Genova l’Acquario di Genova, il più grande acquario in Europa, il Galata Museo del Mare con il sommergibile S -518 Nazario Sauro, la Biosfera, l’ascensore panoramico Bigo, e da maggio 2013, la mostra-percorso multisensoriale, in totale assenza di luce, Dialogo nel Buio. Sul territorio nazionale l’Acquario di Cattolica, i parchi Oltremare, Aquafan e Italia in Miniatura sulla riviera romagnola, l’Acquario di Livorno in Toscana. Gestisce inoltre il Mediterraneo Marine Park a Malta e ha di recente acquisito il parco acquatico Le Caravelle a Ceriale, in Liguria.

Delfinario del Parco Oltremare di Riccione

Ha gestito la trasformazione del vecchio Giardino Zoologico di Roma in Bioparco dal ‘98 fino al luglio 2004, data in cui la Bioparco S.p.A. è stata trasformata in Fondazione Bioparco di Roma .

Tramite la partecipata Cultura Holding s.r.l., e in associazione con altri partner, opera nell’ambito della gestione dei Beni Culturali.

Dal 2004, Costa Edutainment è membro dell’Associazione Festival della Scienza , organizzatore della manifestazione scientifica che si svolge ogni anno a Genova e in Liguria a fine ottobre.

Dal 2008, Costa Edutainment è socio della Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura , istituzione incaricata di valorizzare il patrimonio delle iniziative e delle reti culturali, nel quadro di una strategia che vuole garantire un forte legame tra riqualificazione urbana e qualità della cultura in funz ione della città.

Fino a dicembre 2014, ha gestito a Genova anche La città dei bambini e dei ragazzi e fino 31 agosto 2017 il Museo Nazionale dell’Antartide.

A inizio 2016, il fondo di investimenti VEI Capital di Palladio Finanziaria è entrato a far part e del capitale sociale del gruppo con una quota del 16% e un investimento di 20 milioni di Euro. Scopo di questa operazione è stato il rafforzamento della posizione di leadership del gruppo nel mercato edutainment.

Animazione nella piscina onde dell’Aquafan di Riccione

A giugno 2019, il gruppo ha ulteriormente consolidato la propria posizione di leadership attraverso l’ingresso nel capitale di Oaktree Capital Management attraverso il suo più recente fondo di private equity europeo. L’investitore statunitense, con un investimento complessivo di 40 milioni di Euro, detiene inizialmente il 40% del gruppo presieduto da Giuseppe Costa.

L’operazione ha l’obiettivo di dare continuità alla crescita del gruppo anche attraverso l’acquisizione di parchi divertimento e nuove strutture sul territorio nazionale e internazionale. L’accordo prevede infatti la possibilità di ulteriori investimenti da parte di Oaktree al fine di creare un player di riferimento nel panorama europeo.

Lo spirito imprenditoriale, una forte missione educativa e lo stretto legame con il territorio fanno di Costa Edutainment un gruppo unico in Italia in grado di garantire un alto coinvolgimento locale e forti ricadute economiche nelle aree in cui opera.

Costa Edutainment, inoltre, è coinvolta in Civita Group e recentemente è entrata a far parte di Italian Entertainment Network (IEN), un nuovo operatore italiano nella gestione di grandi eventi e servizi per attività culturali, con un fatturato di 160 milioni di euro e circa 1.000 dipendenti. Parte del gruppo Civita, che ha un fatturato annuo di oltre 80 milioni di euro e circa 900 dipendenti, è Opera Laboratori Fiorentini, che gestisce gli spazi commerciali dei Musei Vaticani e che da anni partecipa alla gestione della Galleria degli Uffizi, Galleria dell’Accademia di Firenze e Duomo di Siena.